Traduzione

lunedì 16 aprile 2012

Sei piccola

Oggi dopo l'asilo siamo andate in biblioteca.
Hai voluto che mi sedessi accanto a te su un divanetto.
Quando ci siamo trovate l’una accanto all’altra, tutte composte, tu impettita e soddisfatta di avermi obbligato ad obbedirti, sei stata un po' lì a ciondolare le gambe...e passavi lo sguardo da te a me,  da me a te, in silenzio, come in un confronto.
L'osservazione profonda, quella dei bambini, quelli che stanno "imparando il mondo".
Guardavi le mie gambe, poi le tue.
E poi mi hai guardato negli occhi e un po’ stranita, quasi preoccupata, hai detto: “Mamma, cosa c’hanno i miei piedi?...che non arrivano a terra?”
I tuoi piedi non arrivano a  terra quando sei seduta, tesoro, perchè sei corta.

4 commenti:

  1. Ma cara tata! :o) Tante coccole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao...nottambula anche tu come me?!
      Sì, mi fa un sacco ridere...
      Un sorriso senza gatto
      Blu

      Elimina
    2. Diciamo che da quando mi sono fidata a lasciare il mio tato a dormire in cameretta, senza dover per forza essere presente nel piano di sopra, queste sono le ore dedicate a mio marito e alla tv....e allo "spionaggio" dei blog :o) (di per sè mio figlio non ha mai avuto problemi ad addormentarsi da solo, fin da quando è nato...sono io che sono troppo mamma hehehe)

      Elimina
    3. ...sono messa più o meno così anche io (tv, blog, bimba al piano di sopra che dorme nella sua cameretta)...solo che il marito è di sopra anche lui e lo sento russare...
      Un sorriso senza gatto
      Blu

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...